MAURIZIO SACQUEGNA

Classe 1984, veronese di nascita, Maurizio Sacquegna consegue laurea triennale in Storia e Tutela dei Beni Musicali presso l’Università di Padova, laurea magistrale con lode in Musica e Arti Performative interateneo tra l’Università di Padova e l’Università Ca’ Foscari, diploma di secondo livello con lode e menzione d’onore in Direzione di Coro e Composizione Corale con specializzazione in musica antica presso il Conservatorio di Musica G. Frescobaldi di Ferrara e, infine, il Dottorato di Ricerca con lode in Storia, Critica e Conservazione dei Beni Musicali presso l’Università di Padova. Docente di Storia della Musica e Teoria, Analisi e Composizione presso il Liceo Musicale della Scuola Campostrini di Verona, è presente come Docente anche nella Scuola per Direttori di Coro Guido d’Arezzo, nell’Accademia Corale Italiana ed è stato docente nei seminari di Paleografia musicale Rinascimentale e Retorica musicale presso l’Accademia per Direttori di Coro Piergiorgio Righele.Relatore in importanti convegni e masterclass relativi a discipline musicologiche e interpretazione della musica corale, come ad esempio quelli tenuti presso la Fondazione Guido d’Arezzo, il Conservatorio F.A. Bonporti di Trento e il Conservatorio E.F. Dall’Abaco di Verona, ASAC Veneto, USCI Brescia e altre associazioni corali, è stato anche membro della giuria nei più importanti concorsi nazionali e internazionali corali svolti in Italia tra cui Il Concorso Nazionale Corale Città di Vittorio Veneto, il Concorso Polifonico del Lago Maggiore nel 2019, il Concorso Internazionale Seghizzi di Gorizia nel 2019 e nel 2022, il Trofeo Nazionale Cori d’Italia di Ledro (TN) nel 2019, Il Concorso Polifonico Nazionale Guido d’Arezzo nel 2021 e la 70ème Edizion des Floralies - assemblée des chœurs nel 2022. Inizia l’attività di direzione nel 2001 assumendo la guidadel Coro Piccola Baita di San Bonifacio (VR), coro maschile dedito all’esecuzione di musiche popolari d’autore che guida ancora oggi. Fondatore delle sezioni maschile e femminile del Gruppo Vocale Novecento, rispettivamente nel 2003 e 2005, e direttore delle medesime fin dalle origini, è alla guida anche della Corale San Giovanni Battista di Locara (VR), del Coro Alpino La Preara di Caprino Veronese (VR), dal 2007 al 2015 è stato direttore del Coro del Liceo A. M. Roveggio di Cologna Veneta e, dal 2021, è uno dei due direttori del Coro del Liceo Musicale Campostrini di Verona. Ha svolto attività concertistica anche come baritono nel sestetto vocale professionista EsaConsort ed è membro della commissione artistica dell’ASAC Veneto e consulente artistico per la provincia di Verona nella medesima associazione. Vincitoredi diversi riconoscimenti e premi ai più importanti concorsi nazionali e internazionali svolti in Italia di canto corale, tra cui si ricordano i più significativi: Il Grand Prix al 12° Concorso Polifonico Nazionale del Lago Maggiore; il primo premio con premio per il miglior direttore, premio per la miglior esecuzione di tutto il concorso e premio Luigi Pigarelli al II Concorso Nazionale per cori maschili Luigi Pigarelli; il primo premio al VII Concorso Nazionale Città di Fermo; il 21° Gran Premio Efrem Casagrandeal 49° Concorso Nazionale Corale Trofei Città di Vittorio Veneto; il secondo premio nella categoria Voci Pari con brani d'obbligo, il terzo premio nella categoria Musica Sacra e il premio speciale per la migliore esecuzione di tutto il concorso di un brano contemporaneo con la partecipazione al Gran Premio Città di Arezzo al 64° Concorso Polifonico Interazionale Guido d'Arezzo;il secondo premio al 9° Concorso Antonio Guanti di Matera; il secondo premio al 32° Concorso Polifonico Nazionale Guido d'Arezzo; primo premio nella categoria finale di Musica Romantica e titolo di finalista del 30° Gran Prix Seghizzi al 57° Concorso corale internazionale Seghizzi a Gorizia; la Fascia Oro e il primo premio di categoria al XXV Concorso Internazionale di Canto Corale di Verona; leFasce d'Eccellenza all’8°, 9° e 10° Festival della Coralità Veneta; la fascia d’oro e il premio speciale per il miglior direttore al XXXI e XXXII Concorso Nazionale Corale Franchino Gaffurio di Quartiano. In campo musicologico è attivo anche nelle pubblicazioni scientifiche con importanti saggi, articoli e monografie pubblicati dall’Università degli Studi di Padova, AERCO (Cori Emilia Romagna), l’Erma di Bretschneider, la Fondazione Campostrini di Verona ed è stato insignito, nel 2020, del 35° Premio Brunacciper la Storia Veneta di Monselice (PD) e della menzione al 5° Premio biennale Pierluigi Gaiatto promosso dalla Fondazione Ugo e Olga Levi di Venezia; entrambi i riconoscimenti sono stati attribuiti per la Tesi di Dottorato di ricerca sulle raccolte policorali per il Vespro di G. M. Asola.